Domani al via la Dakar 2019

Comunicato stampa 2/2019 Lima (Perù) 6 gennaio 2019

DAKAR 2019: -1 allo start

Ultime verifiche tecniche alla base aerea de Las palmas in Lima, ad un solo giorno dallo start dalla Playa de La Magdalena, dove nella giornata di ieri si sono vissuti momenti di apprensione per via di una forte scossa di terremoto nella zona occidentale del Brasile a qualche centinaia di chilometri da qui. Una scossa di forte intensità, magnitudo 7,2 della scala richter, ha innescato l’allarme tsunami sulla costa peruviana proprio dov’è sistemato il primo bivacco di Lima con conseguente parziale chiusura della litoranea e temporanei disagi per uomini e mezzi. La scossa si è verificata intorno alle ore 12.30 locali (le 18.30 in Italia), a circa 600 km di profondità sul territorio brasiliano, ciò ha scongiurato il possibile tsunami, proprio perché rilevata sulla terra e non in mare. Eventi naturali a part, le verifiche tecniche sono proseguite in maniera incessante con i rigorosi controlli di rito per il rispetto delle norme regolamentari nella preparazione di ogni mezzo, sia esso a due o a più ruote. Anche i nostri sette azzurri in moto, hanno passato indenni i controlli ed ora si attende il via della gara domani 7 gennaio con la prima tappa Lima-Pisco di 331 km totali di 84 di speciale e 247 di trasferimento. La prima moto partirà dal bivacco alle 5.30 e il primo ingresso in speciale sarà alle 9.30 con presunto arrivo del primo biker intorno alle 11.45.
Alle 15.00 di questo pomeriggio, in diretta facebook e televisiva sui canali dedicati, il podio di partenza con la lunga sfilata dei mezzi che sfileranno in mezzo alle migliaia di spettatori già in attesa dalle prime ore di questa mattina, nel tentativo di immortalare uno dei tanti protagonisti e non, impegnati in questa Dakar 2019, edizione numero 41 della sua storia, che si corre in Sudamerica dal 2009

.
Qui di seguito, il programma di gara nei 10 giorni che seguiranno con le prove che i concorrenti dovranno affrontare:
6 gennaio: podio di partenza a Lima
7 gennaio: stage 1 – Lima-Pisco (331 km, 84 di speciale)
8 gennaio: stage 2 – Pisco-San Juan de Marcona (554 km, 442 di speciale)
9 gennaio: stage 3 – San Juan de Marcona-Arequipa (799 km, 331 di speciale)
10 gennaio: stage 4 (Marathon) – Arequipa-Moquegua (511 km, 352 di speciale per moto e quad); Arequipa-Tacna (664 km, 352 di speciale per auto, camion e SxS)
11 gennaio: stage 5 (Marathon) – Moquegua-Arequipa (776 km, 345 di speciale per moto e quad); Tacna-Arequipa (714 km, 452 di speciale per auto, camion e SxS)
12 gennaio: giornata di riposo ad Arequipa
13 gennaio: stage 6 – Arequipa-San Juan de Marcona (839 km, 317 di speciale per moto e quad; 810 km, 291 di speciale per auto, camion e SxS)
14 gennaio: stage 7 – San Juan de Marcona-San Juan de Marcona (387 km, 323 di speciale)
15 gennaio: stage 8 – San Juan de Marcona-Pisco (576 km, 361 di speciale)
16 gennaio: stage 9 – Pisco-Pisco (410 km, 313 di speciale per moto, quad, auto e SxS; 408 km, 311 di speciale per camion)
17 gennaio: stage 10 – Pisco-Lima (358 km, 112 di speciale)

Ecco i nomi dei piloti italiani che, speriamo, possano essere tra i possibili protagonisti:
Per quanto riguarda le moto, con il N°33 Jacopo Cerutti in sella alla Husqvarna FR 450 Rally, con il N°42 Maurizio Gerini anche lui su Husqvarna FR 450 Rally, con il N°95 Mirko Pavane con il N°96 Mirco Miotto, entrambi in sella ad una Beta RR 430, su KTM 450 Rally Factory Replica troviamo con il N°117 Gabriele Minelli, con il N°141 Elio Aglioni su Husqvarna 450 FE e per ultimo, ma in realtà con molti obiettivi puntati su di lui, in quanto primo pilota con disabilità in moto nella storia di questo rally, con il N°143 Nicola Dutto su KTM 450 EXC-F.
Nella categoria Side by Side SSV a bordo di un Can-Am con il N°408 Fabio Del Puntae il suo co-pilota Stefano Sinibaldi, mentre con il 371 troviamo una coppia tutta al femminile, Camelia Liparoti con al fianco Rosa Romero Font, che tra l’altro faranno parte della nuova Categoria UTV OPEN che da regolamento le vedremo nella classifica delle Auto e a proposito delle stesse, con il N°423 Andrea Schiumarini navigato da Andrea Succi su Ford Raptor, con il N°406 Giampaolo Bedin navigato da Guido Toni alla guida del Buggy Railtec e per finire Angelo Montico che sarà il co-pilota del qatariano Ahmed Alkuwari Fahad.
Per quanto riguarda i camion ci saranno due mezzi , uno guidato da Rickler Del Mare e Dragos Razvan Buransu Iveco mentre su Ginaf X2223 Italtrans Racing Team con il N°524 Claudio Bellina, Giulio Minelli e Bruno Gotti.

Non ci resta dunque che attendere il via della “gara delle gare” che per gli appassionati di motori, è senza ombra di dubbio, l’appuntamento più importante dell’anno.
stay tuned……..

Franco Iannone
speaker news


Scrivi un commento a questo articolo

GALLERY