Italiano

Claudio Spanu detta legge in casa. Zilli il più veloce tra gli Under23

Il campionato Italiano Enduro 2019, dedicato alle categorie Under23 e Senior, si è aperto nella splendida Sardegna domenica 17 marzo, in provincia di Nuoro, nell’incantevole metà turistica di Cala Gonone.
Una tappa inaugurale pensata e realizzata alla perfezione dal Motoclub Dorgali del presidente Salvatore Mele, che grazie al supporto della macchina organizzativa di Italiano Enduro e di un caldo weekend di sole è riuscito ad accontentare le voglie di piloti e famiglie. Una gara dura, ma molto divertente, per i 204 partenti provenienti da tutto lo stivale. Le tende dei Team sono state collocate nell’area paddock ricavata nella zona del campo sportivo di Cala Gonone, poco distante dal centro cittadino, dove si trovavano anche la segreteria di gara, il parco chiuso e la partenza.

Tre i giri da 50 km divisi in due settori da due Controlli Orari con assistenza. Davvero poco l’asfalto impiegato per raccordare il trasferimento sterrato alle due prove speciali di giornata.
Il cross test è stato disegnato su per una collina dal fondo duro in terra rossa, grazie alla bella giornata sono stati molti gli appassionati giunti a vedere le gesta dei riders più forti del panorama nazionale.
L’enduro test, spettacolare, si districava all’interno di un bosco dal fondo misto, con una alternanza di pietre fisse e smosse ed una terra morbida, parecchio segnata a fine giornata.

A portare a casa la vittoria assoluta è stato il giovane talento sardo Claudio Spanu, portacolori del Motoclub Dorgali. Una vittoria che vale doppia per il giovane campione del mondo a squadre che ha voluto esserci a tutti i costi, in sella alla sua Husqvarna 125 curata dal team Osellini, per onorare il lavoro del suo Motoclub, nonostante l’imminente trasferta per il primo appuntamento di  EnduroGP 2019.

Bella lotta alle spalle di Spanu per il podio assoluto di giornata: Enrico Zilli, anche lui su Husqvarna Osellini, ha confermato le ottime impressioni di questo inizio di stagione avendo la meglio, per meno di due secondi sullo scatenato Federico Aresi.
Aresi parte forte e si porta al comando, cede il passo a spanu ma resta secondo fino all’ultimo Enduro Test quando Zilli riesce, con un tempo incredibile, a soffiargli la posizione.

Al quarto posto assoluto di giornata, alle spalle del compagno di squadra Aresi, troviamo Mirko Spandre su KTM 350 del Team Sissi Racing con un tempo fotocopia a quello di Niccolò Scarpelli incappato in un errore nell’ultima linea.

Davide Guerrieri vince la 250 2t Junior e chiude la giornata con un positivo sesto assoluto davanti ad un pimpante Jordi Gardiol. Il pilota GasGas, reduce da un primo posto assoluto nel regionale piemontese, ha la meglio per qualche millesimo sul siciliano Giuliano Mancuso in sella alla beta 250 2t del Team Beta Boano.

Chiudono la TOP10, con due vittorie di classe, due big: nono posto, su Husqvarna 450, per Diego Nicoletti mentre in decima piazza il pilota del team E 50 Racing Luca Marcotulli su GasGas 300.

Dopo le emozioni della prima prova, il tricolore Under/Senior ci dà appuntamento a Viverone il 7 aprile.

Per i vostri servizi foto e video potete contattare WRL Enduro.


Scrivi un commento a questo articolo

GALLERY